fbpx

Terapia Fotodinamica

Terapia Fotodinamica

La terapia fotodinamica (PDT) è una tecnica innovativa impiegata con successo nel trattamento di affezioni cutanee di varia natura: nata per il trattamento di neoplasie cutanee superficiali e lesioni pre-neoplastiche, oggi viene utilizzata con successo anche nel trattamento di acne attiva ed esiti cicatriziali, rughe superficiali, peli in eccesso. La PDT si avvale  di tre elementi fondamentali: il fotosensibilizzante esterno o profarmaco, generalmente il 5-ALA (acido 5-aminolevulinico), ed una luce ad una lunghezza d’onda in grado di attivare il profarmaco. Il fotosensibilizzante viene applicato sotto forma di gel, crema o spray sulla zona da trattare un’ora prima del trattamento, viene assorbito selettivamente dalle cellule bersaglio (P. Acnes, ghiandola sebacea, fibroblasto, cellula pre-neoplastica o neoplastica,…), poi la parte viene esposta ad una sorgente luminosa: di conseguenza s’instaura una reazione fotodinamica con produzione di ossigeno singoletto e danno selettivo sulle cellule bersaglio. Il trattamento è ben tollerato e non richiede l’utilizzo di prodotti anestetici. A volte possono essere necessarie più sedute, a distanza comunque di almeno un mese l’una dall’altra. I risultati non sono immediati: spesso è necessario attendere anche più di un mese per vedere miglioramenti.